Vai al contenuto principale

Scuola di Paleoantropologia di Perugia

 

crani per scuola paleoantropologia ridotta

   La Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia, istituita nel 2011 dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) e dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Umbria, rappresenta una delle più attive realtà nazionali nell’ambito della formazione paleoantropologica. 

 La Scuola organizza ogni anno  dei corsi di aggiornamento su tematiche relative alla paleoantropologia, rivolti sia a studiosi che a cultori e   appassionati della materia, grazie alla disponibilità di docenti di livello nazionale ed internazionale, di varie università ed istituti di ricerca italiani ed esteri. L’iniziativa, partita nel 2011, ha riscosso sempre più successo nel corso degli anni e la Quinta Edizione, svoltasi nel Febbraio del 2015, ha visto l’entusiastica partecipazione di una sessantina di iscritti provenienti da tutta Italia.

I corsi spaziano dall’Antropologia fisica e dall’evoluzione dei Primati Ominidi, alla geologia, paleoecologia, paleobotanica e paleozoologia del Quaternario, sino alla biologia molecolare ed alla genetica e vengono tenuti da alcuni dei massimi studiosi del panorama scientifico italiano ed internazionale, sia in lingua italiana che in inglese. A corollario del corso annuale, che si tiene solitamente nel mese di Febbraio, per la durata di una settimana intensiva, la Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia organizza ogni anno, nei mesi di Agosto/Settembre, un fieldworkshop in uno dei più importanti siti mondiali di interesse paleoantropologico, le Gole di Olduvai (Olduvai Gorges, sito considerato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO), nel Nord della Tanzania. Il fieldworkshop è organizzato in collaborazione con la Dar Es Salaam University e con la Ngorongoro Conservation Area (NCA) e si svolge per circa due settimane dedicate interamente ad attività didattiche relative alla geologia, paleontologia e paleoantropologia, con escursioni nei più interessanti giacimenti fossiliferi dell’area, lezioni e seminari in loco. Il periodo scelto, i mesi di Agosto/Settembre, risulta ideale per lo svolgimento di iniziative sul campo in quelle località, in quanto nel pieno dell’Inverno Australe, con clima caldo-secco e temperature non eccessive e bassissimo rischio igienico-sanitario generale. Tutte le precedenti edizioni dei fieldworkshops si sono svolte regolarmente, ed hanno visto una adesione media di una quindicina/ventina di partecipanti.

La Scuola di Paleoantropologia ha anche in programma la realizzazione di vari prodotti di carattere didattico-divulgativo, come pubblicazioni, supporti informatici, documentari, mostre itineranti. In proposito, mercoledì 10 giugno 2015 è stato presentato a Perugia in prima visione, presso la Sala Sant'Anna in Viale Roma 15, il primo prodotto audiovisivo della Scuola di Paleoantropologia, un documentario dal titolo “Olduvai, la culla dell’umanità”, realizzato da operatori cinematografici umbri con la supervisione scientifica di docenti e ricercatori  di varie università italiane ed estere.  

Quanti fossero interessati alla proiezione del documentario possono contattare:

Mirko Lombardi (Brescia) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marco Cherin (Perugia) - 075 585 2626 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Angelo Barili e/o Sergio Gentili (Perugia) - 0759711077 / 3666811012 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Olduvai titolo

Scuola di Paleoantropologia: www.paleoantropologia.it 

Vai a inizio pagina
Sommario